Il Comune progetta la nuova piazza Amendola

Progetto piazza Amendola

Dalle idee lanciate dalle precedenti amministrazioni comunali, anche attraverso un concorso rivolto a progettisti, alla concretezza verso la quale procede l'attuale giunta comunale. Dopo la realizzazione in tempi record di piazza Montanelli e i lavori attualmente in corso in via Checchi, il Comune di Fucecchio da avvio al progetto preliminare per il completo rifacimento di piazza Amendola, il luogo dove ha sede il Municipio. Proseguirà così la riqualificazione della parte bassa del centro storico di Fucecchio.

Dopo l'interruzione a causa della pandemia da Covid, sono ripresi i lavori per il rifacimento di via Checchi che si concluderanno alla fine di settembre con due mesi di ritardo rispetto alle previsioni iniziali, a causa della sosta forzata ma anche per realizzare la variante di via Pacini, il piccolo vicolo che collega piazza Amendola a corso Matteotti, spazio breve ma suggestivo che vedrà la completa lastricatura con le antiche pietre recuperate da via Checchi. Mentre si concluderanno questi lavori, partirà la progettazione preliminare per definire lo schema architettonico di piazza Amendola con la suddivisione tra aree pedonali, posti auto e accesso al palazzo comunale ma anche per definire nel dettaglio le risorse economiche necessarie alla realizzazione.

Grazie ai fondi Cipe, che ci furono concessi dal governo Gentiloni – dichiara il sindaco Alessio Spinelli – abbiamo realizzato una buona parte del nostro progetto, con piazza Montanelli e via Checchi. Adesso dobbiamo trovare le risorse per completare il percorso con piazza Amendola, proprio come prevede il nostro programma di mandato e come ci chiedono tanti cittadini. La piazza verrà pavimentata con pietre uguali a quelle di piazza Montanelli e vedrà anche una nuova illuminazione potenziata e migliorata nell'efficienza. Sarà progettata un'area di parcheggio per i residenti e un'area pedonale all'ombra del bell'Ippocastano dalla fioritura rosa che si trova al centro della piazza. Infine non mancherà un particolare elemento decorativo che richiamerà il Palio delle Contrade, la nostra manifestazione più conosciuta. L'ufficio tecnico del Comune è già a lavoro per questo ennesimo progetto che migliorerà il volto e la vivibilità della nostra città, come tutti gli altri lavori che stiamo portando avanti e che stiamo progettando, come il rifacimento di via Checchi, via Tea e via Pacchi, la rotatoria di via dei Cerchi, l'ampliamento della scuola media Montanelli-Petrarca e molti altri”.