Raccolta firme promossa dal Comitato promotore del Referendum per l'eutanasia legale

Mano che firma

Il Comitato promotore del Referendum per l'eutanasia legale promuove una raccolta firme a sostegno della richiesta di Referendum.

Quesito referendario

"Volete voi che sia abrogato l'art.579 del codice penale (omicidio del consenziente) approvato con regio decreto 19 ottobre 1930, n.1398, comma 1 limitatamente alle seguenti parole <<la reclusione da sei a quindici anni.>>; comma 2 integralmente; comma 3 limitatamente alle seguenti parole <<si applicano>>?"

Articolo 579 c.p. e relative abrogazioni referendarie

Chiunque cagiona la morte di un uomo, col consenso di lui, è punito con *la reclusione da sei a quindici anni. Non si applicano le aggravanti indicate nell’articolo 61. Si applicano* le disposizioni relative all’omicidio [575-577] se il fatto è commesso:

  1. Contro una persona minore degli anni diciotto;
  2. Contro una persona inferma di mente, o che si trova in condizioni di deficienza psichica, per un’altra infermità o per l’abuso di sostanze alcooliche o stupefacenti;
  3. Contro una persona il cui consenso sia stato dal colpevole estorto con violenza, minaccia o suggestione, ovvero carpito con inganno [613 2].

*abrogazioni referendarie

COME ADERIRE ALL'INIZIATIVA

Per sostenere il progetto di legge i cittadini iscritti nelle liste elettorali possono presentarsi entro il 15 settembre 2021, muniti di un documento d'identità in corso di validità, presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico in piazza Amendola 17 (piano terra del palazzo comunale) ed apporre la propria firma (dal lunedì al venerdì ore 8.30-13, il martedì e giovedì anche ore 15-18).

Per maggiori informazioni sull'iniziativa è inoltre possibile consultare il sito internet al seguente link https://referendum.eutanasialegale.it/il-quesito-referendario/