Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa e fondi PNRR, in arrivo 6,4 milioni di euro

Logo SdS

Oltre 6,4 milioni di euro per sostegno a persone disabili, anziani non autosufficienti, percorsi di autonomia e housing temporaneo arriveranno sul territorio dell'Empolese Valdelsa e del Valdarno Inferiore grazie a 8 progetti della Società della Salute finanziati tramite il PNRR, il Piano Nazionale di Resilienza e Resistenza.

Tutte le schede dei progetti, con i dettagli dei luoghi, delle strutture, degli interventi e dei partner con cui sviluppare i progetti sono stati inviate per le valutazioni conclusive e per due di questi progetti, quelli inerenti i percorsi di autonomia per persone con disabilità e in particolare il progetto individualizzato Abitazione Lavoro, c'è già stata l'ammissione a finanziamento per un totale di 1 milione 430 mila euro. Questo intervento, che ovviamente riguarderà i cittadini dei 15 comuni della SdS, si svilupperà su immobili che sono situati nei comuni di Empoli, Montelupo Fiorentino, Montespertoli e Castelfranco di Sotto.

Sempre in tema di recupero di immobili e destinazione sociale un altro importante progetto riguarda l’autonomia degli anziani non autosufficienti (realizzato insieme alla SdS Fiorentina Nord Ovest). In questo caso si tratta di ristrutturare gli alloggi di edilizia popolare e le abitazioni nella disponibilità di enti locali e migliorare le infrastrutture tecnologiche a supporto per offrire a 100 anziani non autosufficienti la possibilità di vivere all'interno di un proprio appartamento e di offrire servizi di supporto alla fragilità, in collaborazione con gli enti del terzo settore presenti sul territorio. Si tratta di servizi domiciliari, di applicazioni domotiche, telematiche e di servizi di supporto all'abitare. Questa misura è strettamente collegata al rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione degli anziani (in questo caso i destinatari dell'intervento saranno 125). Un altro progetto per il quale la società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa, in questo caso autonomamente, ha ottenuto un ulteriore finanziamento di 330 mila euro. Gli immobili individuati per questo progetto sono situati nei comuni di Empoli, Santa Croce sull'Arno e Montaione.

Altri progetti per i quali sono previsti cospicui finanziamenti sono quelli che riguardano l’housing temporaneo per persone con problemi abitativi e le “Stazioni di posta” per le persone senza dimora: la cifra complessiva destinata a queste due misure sarà di 1 milione e 800 mila euro. Nel primo caso sono stati individuati immobili nei comuni di Empoli, Fucecchio, Montelupo Fiorentino, Santa Croce sull'Arno, Castelfranco di Sotto e Montopoli in Val d’Arno, per la seconda misura invece gli immobili che saranno utilizzati si trovano nei comuni di Empoli, Certaldo e Santa Croce sull'Arno.

Altri 210 mila euro arriveranno poi per il sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini e altrettanti per la prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali.

Si tratta di una serie di progetti che daranno risposte significative ai cittadini e al territorio per quanto riguarda i bisogni delle persone, rafforzando così ulteriormente i servizi sociali dedicati ai circa 240 mila residenti dei 15 comuni della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa, in collaborazione con tanti soggetti del terzo settore. Allo stesso tempo, gli interventi sulle strutture e sulle abitazioni necessari per sviluppare questi servizi consentiranno anche un recupero e un miglioramento del patrimonio edilizio e quindi dei luoghi di vita dei cittadini.