Sospensione delle attività semiresidenziali per anziani non autosufficienti e per disabili

Alessio Spinelli

La Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa informa che, a seguito del DPCM dell’11 marzo con il quale vengono adottate misure urgenti per ridurre le occasioni di circolazione e di incontro tra le persone su tutto il territorio nazionale al fine di contenere il contagio da Covid-19, la Direzione dell’Azienda USL Toscana Centro, in attesa di indicazioni da parte della Regione Toscana, dispone la sospensione delle attività semiresidenziali per le persone anziane non autosufficienti e per le persone disabili su tutto il territorio di pertinenza dal 16 al 25 marzo 2020. La disposizione è estesa anche ai centri diurni della salute mentale a gestione diretta.

Il presidente della SdS Empolese Valdarno Valdelsa, Alessio Spinelli, e i sindaci dei quindici comuni della SdS accolgono con soddisfazione questa decisione che si inserisce tra le misure che tutte le istituzioni stanno prendendo per contenere il rischio di contagio.

“E’ un sacrificio necessario – spiega Spinelli – che l’Asl Toscana Centro ha assunto con grande senso di responsabilità e che noi tutti sindaci condividiamo. Dobbiamo proteggere tutti i cittadini e in particolar modo quelli più fragili. In questo momento vogliamo anche rivolgere un ringraziamento speciale a tutti gli operatori e alle cooperative che con grande abnegazione si sono spesi per garantire servizi così importanti per le persone anziane e per i disabili. Dobbiamo rispettare il decreto e *rimanere a casa* proprio per superare in fretta questo momento e tornare a prenderci cura al meglio dei nostri cari”.